12 giugno 2017


Grazie a tutti i concittadini che hanno riposto fiducia in noi



Questo è un giorno storico perché, per la prima volta, un portavoce M5S ha l’onore di entrare nella massima assise comunale. Grazie a tutti i candidati consiglieri, validissimi compagni di viaggio ed anche a tutti gli attivisti per il preziosissimo lavoro svolto.
Da oggi inizia un nuovo percorso di seria ed efficace opposizione consiliare, sempre costruttiva e propositiva, proseguendo il lavoro extraconsiliare iniziato nel 2011.
Il M5S a Polignano ha ottenuto un risultato di prestigio, tra i migliori in Puglia, con 1876 preferenze per il candidato sindaco e 1335 preferenze di lista (prima lista dell'opposizione e quarta compresa la maggioranza), oltre il doppio rispetto alle ultime amministrative del 2012, a riprova del buon lavoro svolto negli ultimi anni.
Da oggi diveniamo una forza di opposizione consiliare e tutti i cittadini avranno un presidio di controllo e legalità all'interno del Palazzo.
Accendiamo un faro in Comune verso una Polignano a 5 Stelle per il bene del nostro Paese!
Ora stateci vicini, diventiamo "cittadini con l'elmetto" e curiamoci davvero di quel che il consiglio comunale ed il Sindaco decidono per noi. Dobbiamo pretendere la partecipazione, in primis da noi stessi. Solo così cambieremo davvero la nostra amata Polignano!


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

3 giugno 2017


È vero, si vogliono bene. Ma tra di loro!




Si vogliono bene”. Mai titolo fu più indovinato e mai titolo sbagliò, però, così tanto gli interlocutori. Permetteteci di sottolineare che frasi come “sono in linea con quanto detto dai miei colleghi”, ripetute a iosa durante il faccia a faccia su Canale7, non sono uscite dalla nostra bocca. A pronunciarle sono state i nostri avversari che, tra pacche sulle gambe e ammiccamenti, non hanno fatto altro che ricordare a tutti gli elettori la loro storia comune. I “tretre”, infatti, vengono tutti dalla stessa “famiglia” e durante il confronto sembravano “c’eravamo tanto amati”. La loro “battaglia” riguarda solamente una “turnazione di poltrone”: e a dirlo non siamo noi o il gruppo di candidati e attivisti 5 Stelle di Polignano, ma lo stesso “innovattivo” che nel suo comizio di apertura ha candidamente ammesso di “non poter mica stare lì nel PD ad aspettare il proprio turno dopo 15 mesi da dirigente provinciale senza aver avuto neppure una convocazione a Bari”. I polignanesi potranno scegliere loro o preferire di fare la storia di questo paese, votando l’unica vera alternativa per cambiare in meglio la nostra comunità.
Una alternativa che preferisce sempre parlare di proposte e fatti anche perché siamo gli unici ad avere un programma completo di idee concrete da realizzare nei prossimi 5 anni a Polignano. Diversamente da chi ha preferito roboanti trovate elettorali dispendiose e inutili, da chi propina l’ovvio, da chi non va oltre lo specchiarsi nelle cose già fatte senza dire cosa intende fare dal 2017 al 2022.
Ma nelle ultime settimane non potevamo non ricordare ai nostri concittadini anche le prese per i fondelli che abbiamo tutti dovuto sopportare in questi 5 anni. A partire dalla raccolta dei rifiuti che doveva “premiare i virtuosi”: lo abbiamo fatto con un video che ha interdetto così tanto il Sindaco da esternare la sua contrarietà alla bruciante realtà dei fatti durante il faccia a faccia televisivo, dove ci è stata negata la controreplica. Magari avreste avuto quelle scintille di cui lamentate la mancanza ma che vediamo nelle nostre accuse su cose concrete: dalle promesse mancate agli artigiani nonostante l’accordo siglato durante la campagna elettorale 2012 dallo stesso Vitto; dai concorsi che dovevano essere trasparenti ma che ci hanno spinto addirittura a tre esposti per illiceità e per cui abbiamo presentato la nostra proposta per renderli meritocratici e senza ombre; al depuratore dove ancora si vantano di collaborazioni con l’Amministrazione Romani di Monopoli che, invece, non li ha mai incontrati in questi anni. E per finire, non possiamo sottolineare come abbiamo dovuto alzare necessariamente i toni con una Giunta che pensa che il paese sia di sua proprietà, che se ne infischia delle leggi e che vuol prendere per i fondelli gli elettori, ricordandosi dei cittadini solo a poche settimane dal voto organizzando convegni di presentazione di opere pubbliche che sono dei polignanesi e non loro. Si vorranno bene tra loro, ma di certo noi non gli vogliamo bene politicamente parlando. Noi vogliamo bene solamente ai polignanesi.


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

2 giugno 2017


Rubrica "Degrado Urbano": La balconata degli incivili



È una delle balconate più visitate per lo spettacolare scorcio che offre della Grotta Palazzese eppure sembra essere abbandonata a se stessa. In assenza di cestini, i passanti – siano essi cittadini o visitatori o turisti non ci è dato sapere – abbandonano incivilmente di tutto: bottiglie di birra, bicchieri di plastica con mojito, cicche di sigarette, cartacce. La balconata risulta deturpata anche da atti di vandalismo e murales più sfregianti che di abbellimento. Un totale degrado a cui sarebbe ora porre fine. Del resto, abbiamo costruito un “cubo” di una tale immensa bruttezza per poter conferire in mare acque ripulite ma poi ci ritroviamo che dagli scoli di questa balconata scende più immondizia e rifiuti che acqua piovana.

Nel portare all’attenzione della Giunta di centrosinistra questa segnalazione, augurandoci che alle tante parole spese nell’affermare di favorire lo sviluppo turistico di Polignano seguano finalmente dei fatti, non possiamo che rinnovare l’invito all’approvazione dell’utilizzo dell’applicazione “decoro urbano”, come da nostra richiesta datata 12.10.2012 (sono trascorsi quattro anni!). Si tratta di un’applicazione gratuita che permette a chiunque di segnalare ciò che non va nella nostra Polignano e della (eventuale) successiva presa in carico da parte degli organi competenti.

Ricordiamo, infine, il programma con cui la coalizione di centrosinistra si è presentata ai polignanesi. “Pronto intervento cittadino – Implementazione di servizi di geolocalizzazione di guasti, bidoni pieni, vandalizzazioni, dissesto stradale, problemi di viabilità per un ‘pronto intervento’ e per il continuo miglioramento della città”. Belle parole rimaste, sinora, lettera morta. Attendiamo fiduciosi, con la speranza di avere, in futuro, una Polignano migliore e più efficiente.


Leggi anche:
- Decoro Urbano: attiviamo Polignano?
- Per chi ama davvero Polignano ecco il servizio gratuito "Decoro Urbano"
...attendiamo ancora risposta alla nostra richiesta, protocollata nell'ottobre 2012, di adozione della piattaforma decorourbano.org


Il nostro profilo DU: http://www.decorourbano.org/vedi-profilo/?idu=14101


"Se non vedi le cose negative del mondo che ti circonda vivi in un paradiso di idioti" (Jaggi Vasudev).


Inviateci le vostre segnalazioni:
- facebook: Polignano R-Evolution
- email: polignanorevolution@gmail.com


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

Fondi scolastici per valorizzare il patrimonio culturale locale



Attraverso la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio definire il diritto di partecipazione dei cittadini alla vita culturale, come indicato nella Dichiarazione universale delle Nazioni Unite dei diritti dell’uomo (1948) nonché incentivare lo sviluppo della cultura in vista dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale (2018) promosso dall’Ue. Questi gli obiettivi del Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” rivolto alle istituzioni scolastiche di primo e secondo ciclo e alle reti costituite da almeno tre scuole, un ente locale, un’istituzione o un’associazione senza scopo di lucro competenti nelle tematiche inerenti il progetto.
Per costruire una cittadinanza piena è fondamentale sensibilizzare le studentesse e gli studenti al proprio patrimonio culturale, artistico e paesaggistico con l’obiettivo formativo di educarli alla sua tutela, trasmettendo loro il valore che ha per la comunità, e valorizzandone a pieno la dimensione di bene comune e il potenziale che può generare per lo sviluppo democratico del Paese. La campagna elettorale è nel vivo ma ciò non significa che Polignano non debba cogliere le occasioni di sviluppo che si presentano. Peraltro, potrebbe essere l’occasione per valorizzare il carrubo millenario, vero e proprio monumento della natura.
Uno degli elementi di qualità progettuale, infatti, è la “restituzione territoriale”, ovvero l’importanza delle ricadute sul territorio dei risultati dei percorsi, anche in sinergia con le amministrazioni locali, le università, la società civile e altri attori coinvolti. C’è tempo sino al 10 luglio per ottenere un finanziamento che va dai 30.000 euro per singola scuola a ben 120.000 euro per le reti di istituzioni scolastiche.


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

1 giugno 2017


Rubrica "Degrado Urbano": Un sottopasso al buio


Il tanto atteso sottopasso di Santa Caterina sta finalmente prendendo piede nelle abitudini dei polignanesi e dei visitatori del nostro paese. Nonostante la strada si restringa in diversi punti rendendo difficoltoso e impervio il percorso su questa bretella, sempre più autovetture la scelgono come via d’ingresso o d’uscita dal centro cittadino, complice anche l’attuale chiusura di via Conversano. Un nostro concittadino, però, ci segnala come, a discapito dei numerosi lampioni presenti, il sottopassaggio con la sua ripida salita che spunta nella rotonda sia totalmente buio, rendendo veramente difficile anche la visione della segnaletica verticale. L’automobilista ci chiede spiegazioni che giriamo alla Polizia Municipale.

Nel portare all’attenzione della Giunta di centrosinistra questa segnalazione, augurandoci che alle tante parole spese nell’affermare di favorire lo sviluppo turistico di Polignano seguano finalmente dei fatti, non possiamo che rinnovare l’invito all’approvazione dell’utilizzo dell’applicazione “decoro urbano”, come da nostra richiesta datata 12.10.2012 (sono trascorsi quattro anni!). Si tratta di un’applicazione gratuita che permette a chiunque di segnalare ciò che non va nella nostra Polignano e della (eventuale) successiva presa in carico da parte degli organi competenti.

Ricordiamo, infine, il programma con cui la coalizione di centrosinistra si è presentata ai polignanesi. “Pronto intervento cittadino – Implementazione di servizi di geolocalizzazione di guasti, bidoni pieni, vandalizzazioni, dissesto stradale, problemi di viabilità per un ‘pronto intervento’ e per il continuo miglioramento della città”. Belle parole rimaste, sinora, lettera morta. Attendiamo fiduciosi, con la speranza di avere, in futuro, una Polignano migliore e più efficiente.


Leggi anche:
- Decoro Urbano: attiviamo Polignano?
- Per chi ama davvero Polignano ecco il servizio gratuito "Decoro Urbano"
...attendiamo ancora risposta alla nostra richiesta, protocollata nell'ottobre 2012, di adozione della piattaforma decorourbano.org


Il nostro profilo DU: http://www.decorourbano.org/vedi-profilo/?idu=14101


"Se non vedi le cose negative del mondo che ti circonda vivi in un paradiso di idioti" (Jaggi Vasudev).


Inviateci le vostre segnalazioni:
- facebook: Polignano R-Evolution
- email: polignanorevolution@gmail.com


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

29 maggio 2017


Rubrica "Degrado Urbano": Il parco della terra di mezzo



Questa settimana ci è giunta una segnalazione alquanto particolare che riguarda un lembo di terra situato alle spalle di “Crema Caffè” su via Chiantera.
Solo voi 5 stelle ci siete rimasti per poter far chiarezza su che cosa sta succedendo in questa nostra zona di Polignano. Questo è lo scempio davanti casa nostra nel centro del paese vicino le scuole medie che nessuna amministrazione almeno a nostro avviso si è mai occupato. Vorremmo conoscere i perché delle tante stranezze avvenute in questa zona pubblica di Polignano.
1. Accesso da via Chiantera chiuso da anni?? perché se è pubblico non possiamo passarci?
2. Illuminazione pubblica (un lampione) che illumina un giardino privato (perché??)
3. Zona mai curata e o adibita a parco come tutte le altre zone similari di questo paese.
4. Diviso a metà non si sa' il motivo.
5. D'estate parco naturale per zanzare d'inverno ritrovo notturno per ragazzi che vogliono nascondersi per poter fare qualcosa che non dovrebbero.
Certi che farete le opportune verifiche anche presso il comune per capire se è realmente una zona pubblica o qualcuno se ne sta impossessando attendiamo che questa situazione arrivi ad informare l'opinione pubblica. Grazie!”.
Impossibile tradire le aspettative di questo cittadino: per questo abbiamo inviato formale segnalazione all’Ufficio dei Vigili Urbani.

Nel portare all’attenzione della Giunta di centrosinistra questa segnalazione, augurandoci che alle tante parole spese nell’affermare di favorire lo sviluppo turistico di Polignano seguano finalmente dei fatti, non possiamo che rinnovare l’invito all’approvazione dell’utilizzo dell’applicazione “decoro urbano”, come da nostra richiesta datata 12.10.2012 (sono trascorsi quattro anni!). Si tratta di un’applicazione gratuita che permette a chiunque di segnalare ciò che non va nella nostra Polignano e della (eventuale) successiva presa in carico da parte degli organi competenti.

Ricordiamo, infine, il programma con cui la coalizione di centrosinistra si è presentata ai polignanesi. “Pronto intervento cittadino – Implementazione di servizi di geolocalizzazione di guasti, bidoni pieni, vandalizzazioni, dissesto stradale, problemi di viabilità per un ‘pronto intervento’ e per il continuo miglioramento della città”. Belle parole rimaste, sinora, lettera morta. Attendiamo fiduciosi, con la speranza di avere, in futuro, una Polignano migliore e più efficiente.


Leggi anche:
- Decoro Urbano: attiviamo Polignano?
- Per chi ama davvero Polignano ecco il servizio gratuito "Decoro Urbano"
...attendiamo ancora risposta alla nostra richiesta, protocollata nell'ottobre 2012, di adozione della piattaforma decorourbano.org


Il nostro profilo DU: http://www.decorourbano.org/vedi-profilo/?idu=14101


"Se non vedi le cose negative del mondo che ti circonda vivi in un paradiso di idioti" (Jaggi Vasudev).


Inviateci le vostre segnalazioni:
- facebook: Polignano R-Evolution
- email: polignanorevolution@gmail.com


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

28 maggio 2017


Il voto è personale ed eguale, libero e segreto



Il voto è personale ed eguale, libero e segreto”. A sancirlo è l’art. 48 della Costituzione. Per questo abbiamo lanciato in Puglia l’iniziativa “Voto Libero” chiedendo ai cittadini pugliesi di segnalare qualsiasi tentativo di compravendita di voti, collegandosi al sito www.votolibero.it.
Tentare di comprare il voto o promettere favori e lavoro in cambio di preferenze sfruttando le condizioni di disagio economico dei cittadini è purtroppo una pratica vile fin troppo consueta in periodo elettorale. Anche nel nostro territorio, purtroppo, nel corso delle passate elezioni sono stati segnalati casi di presunta compravendita di voti. Ora è giunto il momento di rialzare la testa e riappropriarsi dei propri diritti: chiediamo, pertanto, a tutti i cittadini raggiunti da richieste di questo tipo, e che magari hanno per qualsiasi ragione il timore di denunciarle pubblicamente, di segnalarle a noi attraverso il sito www.votolibero.it, opportunamente corredate da registrazioni audio, foto o video. Il M5S denuncerà al posto loro, dopo le opportune verifiche. Il voto di scambio è un reato che tutti i cittadini onesti devono denunciare.
Non chiediamo solamente un voto libero ma anche sereno, e per questo abbiamo invitato nuovamente (lo avevamo fatto in occasione delle elezioni regionali) tutti i candidati, i segretari e gli iscritti a partiti o movimenti ad aderire all’iniziativa “Stop agli avvoltoi fuori dai seggi elettorali”. L’obiettivo è raccogliere la convinta partecipazione delle altre forze politiche per porre fine all’odioso costume di stare appollaiati fuori dai seggi elettorali per tutto il tempo del voto: scrutando, contando, quasi intimorendo i votanti. I cittadini devono sentirsi liberi di recarsi alle urne senza sentirsi osservati o condizionati da qualsiasi comportamento.
Siamo fermamente convinti che tutti gli interessati sceglieranno di aderire all’iniziativa per permettere alla nostra cittadina di compiere quel cambiamento culturale necessario anche per riavvicinare quegli elettori che si sono disaffezionati alla politica a causa di questi comportamenti. Ed è proprio per questo che daremo eco delle adesioni, le quali costituiranno un passo di civiltà per tutta la nostra comunità. Il M5S non presenzierà nessun plesso come, del resto, mai ha fatto.
Per aderire alla iniziativa “Stop agli avvoltoi fuori dai seggi elettorali” i candidati, i segretari e gli iscritti a partiti o movimenti dovranno compilare e firmare un modulo che li impegna a porre fine a questa cattiva pratica. Si attendono riscontri dai politici locali.

Ecco la richiesta che abbiamo inviato a tutti i segretari dei partiti che parteciperanno alle prossime elezioni amministrative di Polignano

https://drive.google.com/open?id=0B7mawLvN7vBvcmJNSHJkcUlTLTQ


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

27 maggio 2017


Ecco la nostra strategia per il turismo di Polignano [video]


Con un doppio appuntamento abbiamo illustrato la nostra strategia per il turismo di Polignano. Se venerdì sera, infatti, l’incontro pubblico presso la Sala Conferenze dei Vigili Urbani ha visto la partecipazione di un parterre d’eccezione tutto polignanese con il direttore aeroportuale Enac Puglia Antonio Lattarulo, l’autore e regista Gianni Torres e gli ideatori del progetto “Away” il musicista Paolo Messa e l’attore Maurizio Pellegrini, martedì pomeriggio è stata la volta del “faccia a faccia” con gli operatori del settore turistico a Cozze Nere, dove la nostra candidata Sindaco Maria La Ghezza ha consegnato il documento programmatico a 5 Stelle sul turismo di Polignano.
Partendo dall’analisi dei dati e dei flussi turistici e dallo studio delle potenzialità presenti sul territorio, abbiamo delineato gli 8 punti del Piano strategico inserito nel suo programma elettorale:

  1. condivisione con gli imprenditori locali e i residenti perché solo con un confronto pubblico su idee ed esperienze sarà possibile preservare gli interessi ed il benessere dei polignanesi oltre che favorire lo sviluppo dell’economia del nostro paese;
  2. valorizzazione del patrimonio artistico, storico, culturale affinché diventi volano per l’aumento occupazionale;
  3. pianificazione di eventi per tutto l’anno per permettere alle attività commerciali e ricettive di programmare in anticipo;
  4. mobilità dolce ed ecosostenibile come elemento cruciale per l’esperienza del turista e la serenità del residente;
  5. promuovere la cultura dell’ospitalità perché l’accoglienza non deve riguardare solo gli addetti ai lavori ma anche i cittadini affinché le esigenze dei turisti vengano soddisfatte;
  6. centro storico da tutelare assieme a residenti e imprenditori, una ricchezza da proteggere per il bene di tutti;
  7. sinergia con la Regione Puglia e i paesi limitrofi perché è solo facendo rete che si permette una gestione intelligente delle risorse disponibili;
  8. creazione di un brand a medio-lungo termine che permetta la riconoscibilità del prodotto “Polignano” e rappresenti una vetrina online per la promozione nazionale mentre, al contempo, per quella internazionale sarà determinante la sinergia con la Regione.

Straordinario l'intervento del regista Gianni Torres: “Quando decisi da ragazzo di legare il nome del celebre Domenico Modugno all’allora sconosciuta Polignano dovetti scontrarmi con ostracismi di ogni tipo, con un approccio della politica locale totalmente inadeguato da cui non voglio più essere preso per i fondelli perché sono 40 anni che vanno avanti le stesse scelte, le stesse persone, la stessa ignoranza. Il rischio che corriamo è quello di vedere il paese finito tra 10 anni perché questi signori continueranno ad allearsi per fare interessi che non sono quelli della città. Diversamente, avrebbe operato in maniera più chiara, con una strategia piuttosto che con improvvisazione”.

Scarica la nostra strategia per Polignano 2017-2022

Guarda il video

https://www.youtube.com/watch?time_continue=2&v=GJcX7k3OH8c

Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

26 maggio 2017


A lezione per intercettare fondi e finanziamenti



Uno dei pilastri su cui si fonda la nostra innovativa proposta governativa è la maggior efficienza nell’intercettazione dei fondi e dei finanziamenti a disposizione dei Comuni, troppo spesso lasciati sfuggire dalle precedenti amministrazioni di Polignano. Un caso su tutti quello del milione di euro perso per la riqualificazione e la messa in sicurezza degli edifici scolastici nonché per ammodernare le attrezzature e dotazioni tecnologiche, come la lavagna interattiva multimediale (LIM) che tuttora manca alla Scuola Don Milani.
Come sarà possibile questo salto di qualità? Stiamo vagliando una soluzione, già realtà in altri comuni virtuosi. Una soluzione che prevede la predisposizione di un avviso pubblico teso a costituire un elenco di professionisti (short list) per la redazione, gestione e rendicontazione, dei progetti finanziati o co-finanziati dall’Unione Europea, a titolo di finanziamenti diretti (Bandi Ue) e indiretti (Programmi Operativi Regionali), a titolarità e regia comunale, nelle più disparate materie: dalle infrastrutture alla digitalizzazione, dalla mobilità urbana all’efficientamento energetico, dal decoro urbano alla promozione e valorizzazione del territorio, cultura, sport, spettacolo, servizi alla persona, e tanti altri settori chiave.
La crescita del paese passa attraverso tutte le opportunità che si presentano e che vanno colte. Noi ci teniamo molto anche perché non dobbiamo mai dimenticare che tutti i fondi e finanziamenti non sono altro che soldi delle nostre tasse che devono tornarci indietro e non devono andare persi.
Una nostra delegazione di candidati e attivisti ha partecipato ad un primo appuntamento formativo a Bari, organizzato dalla europarlamentare Rosa D’Amato, completamente dedicato allo studio dei fondi diretti e indiretti: i primi gestiti direttamente dalla Commissione Europea o da sue agenzie, che stabilisce autonomamente criteri e principi di funzionamento dei vari programmi; i secondi, la cui gestione è demandata agli Stati membri ed in particolare alle Regioni, erogati in seguito ad una programmazione regionale poi approvata dalla Commissione europea. Una proficua giornata di studio e di approfondimento che è servita anche per rinsaldare i proficui rapporti con i docenti euro-progettisti che, da anni, svolgono la loro attività facendo la spola tra Bruxelles e la Regione Puglia.


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

25 maggio 2017


Con una strategia, il turismo è la vera ricchezza


Polignano, come gran parte della Puglia, vive una stagione di boom. Ma il nostro paese, fino ad oggi, il turismo lo ha più subito che governato. Una inadeguata gestione dei flussi dei visitatori e dei turisti, infatti, ha pregiudicato gli equilibri della convivenza tra i polignanesi e gli ospiti. Per questo motivo è divenuta oramai impellente una pianificazione strategica affinché il turismo sia condiviso e sostenibile.
C’è la necessità di avviare una programmazione a medio-lungo termine e, prima ancora di poter definire una strategia, è necessario lavorare per fare in modo che la comunità locale sia attivamente coinvolta e pronta ad accogliere i visitatori, diventando così parte integrante dell’offerta turistica e dell’autenticità di Polignano. Inoltre, è opportuno rendersi conto di quello che sta avvenendo a livello regionale, nazionale ed internazionale in materia di turismo e di nuove tendenze. Siamo convinti che solo attraverso un lavoro giornaliero e costante, anche e soprattutto in sinergia con la Regione e con i comuni limitrofi, è possibile fare tanto per sostenere e promuovere lo sviluppo turistico di Polignano, in armonia con le necessità dei residenti.
Per tutte queste ragioni, abbiamo dedicato un intero punto del programma al capitolo “Ospitalità”: un titolo che pone al centro delle politiche turistiche e della mobilità il polignanese, il quale si appresta a ricevere turisti e visitatori. La nostra strategia sarà illustrata in un convegno ad hoc, venerdì 26 maggio, a partire dalle ore 19:00 presso la Sala Conferenze dei Vigili Urbani in via Martiri di Dogali. Il parterre di ospiti vedrà la partecipazione di Antonio Lattarulo (direttore aeroportuale ENAC Puglia e Basilicata), Gianni Torres (autore e regista) e Paolo Messa (co-ideatore del progetto “Away).

Guarda il video

https://www.youtube.com/watch?v=pn7rDLczlOs


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

24 maggio 2017


Di Maio riempie Piazza San Benedetto a sostegno di Maria La Ghezza [video]



Che fine hanno fatto i soldi delle nostre tasse? Parte da lì l’operato di un Sindaco 5 Stelle: per quel che paghiamo in Italia dovremmo avere le strade lastricate d’oro e, invece, abbiamo i servizi peggiori d’Europa”. Inizia così, in una affollata piazza San Benedetto, nonostante l’incombente maltempo e il maestrale sferzante, il comizio del vicepresidente della Camera dei Deputati Luigi Di Maio a sostegno della candidata sindaco Maria La Ghezza e della lista 5 Stelle per Polignano.
Solo una classe politica onesta può tagliare gli innumerevoli sprechi per garantire nuovi servizi ai cittadini. Ma la vera differenza tra il programma del M5S (di cui molte cose sono state già realizzate nei nostri Comuni) e quello degli altri partiti è la libertà di chi presenta quel programma. La prima domanda da fare, pertanto, è: ma i soldi per la tua campagna elettorale chi te li ha dati? Le lenzuolate con mille liste possono anche vincere ma il giorno dopo devono passare il tempo a sfamare il capobastone di ogni partito che vuole un assessorato, un appalto, un finanziamento: non ne esci più. Noi ci presentiamo con una lista: non facciamo alleanze con nessuno se non con voi elettori. Abbiamo bisogno di competenza, onestà e trasparenza ma soprattutto abbiamo bisogno di tutti voi.
Per finanziarci abbiamo fatto una cena e vi abbiamo servito come gesto simbolico di quello che vorremo fare dall’11 giugno in poi: essere al vostro servizio! Possiamo veramente fare la storia di questo paese. Siamo la vera alternativa. Il programma di Vitto del 2012, infatti era fantastico ma dopo due giorni era scomparso dal web: in 5 anni ha fatto appena il 20% di quello che aveva promesso. Dove sono i risparmi sui rifiuti, dov’è la cura delle periferie, dove sono i pulmini elettrici per gli spostamenti in paese, dov’è la trasparenza nei concorsi? Noi non vediamo nulla di tutto ciò! Hanno governato alla giornata, senza avere una visione del paese. Noi proponiamo una programmazione seria e partecipata perché Polignano deve crescere in maniera armoniosa e condivisa! Siamo stufi che se non sei amico di o figlio di qualcuno non puoi vedere realizzate le tue idee. Se hai un progetto e per legge lo puoi fare, lo devi vedere realizzato! I diritti devono essere tali!
Siamo l’unico vero cambiamento. Il vero voto utile è il voto al Movimento 5 Stelle e non a tutte quelle liste civetta che rappresentano il solito vecchio trucchetto per cercare di intercettare 10-15 voti nelle famiglie. Non facciamoci prendere in giro: il voto all’amico o al parente fa danni perché serve solamente a far eleggere i soliti vecchi volponi della politica che sono lì da 20 anni.
Lo sappiamo che vi stanno ricattando e che vi stanno promettendo un posto di lavoro: quanti di voi nel 2012 dovevano fare il guardiano al porto e poi non è entrato nessuno! Il voto non è riconoscibile, dobbiamo essere liberi!

Guarda il video

https://www.youtube.com/watch?v=YbDR6MIW1Uo


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

18 maggio 2017


Rubrica "Degrado Urbano": Segnaletica diagonale



Mentre continua ad imperversare l’asfalto elettorale su alcune vie di Polignano, le periferie languono nel loro abbandono. Ne è una riprova lo stato della segnaletica nei pressi del Penny Market, sulla via per Castellana. Qui un segnale di divieto, da almeno un anno, è in un precario stato, rimanendo erto appena a 45 gradi: una segnaletica né verticale né orizzontale bensì diagonale. Molto probabilmente questo segnale è stato colpito da un camion ed è rimasto, da allora, così: in un totale stato di incuria.

Nel portare all’attenzione della Giunta di centrosinistra questa segnalazione, augurandoci che alle tante parole spese nell’affermare di favorire lo sviluppo turistico di Polignano seguano finalmente dei fatti, non possiamo che rinnovare l’invito all’approvazione dell’utilizzo dell’applicazione “decoro urbano”, come da nostra richiesta datata 12.10.2012 (sono trascorsi quattro anni!). Si tratta di un’applicazione gratuita che permette a chiunque di segnalare ciò che non va nella nostra Polignano e della (eventuale) successiva presa in carico da parte degli organi competenti.

Ricordiamo, infine, il programma con cui la coalizione di centrosinistra si è presentata ai polignanesi. “Pronto intervento cittadino – Implementazione di servizi di geolocalizzazione di guasti, bidoni pieni, vandalizzazioni, dissesto stradale, problemi di viabilità per un ‘pronto intervento’ e per il continuo miglioramento della città”. Belle parole rimaste, sinora, lettera morta. Attendiamo fiduciosi, con la speranza di avere, in futuro, una Polignano migliore e più efficiente.


Leggi anche:
- Decoro Urbano: attiviamo Polignano?
- Per chi ama davvero Polignano ecco il servizio gratuito "Decoro Urbano"
...attendiamo ancora risposta alla nostra richiesta, protocollata nell'ottobre 2012, di adozione della piattaforma decorourbano.org


Il nostro profilo DU: http://www.decorourbano.org/vedi-profilo/?idu=14101


"Se non vedi le cose negative del mondo che ti circonda vivi in un paradiso di idioti" (Jaggi Vasudev).

Inviateci le vostre segnalazioni:
- facebook: Polignano R-Evolution
- email: polignanorevolution@gmail.com


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

Il Vicepresidente Luigi Di Maio a Polignano


Il vicepresidente della Camera dei Deputati Luigi Di Maio torna a Polignano a Mare. Dopo aver presenziato alla proiezione del docu-film sulla Trattativa Stato-Mafia di Sabina Guzzanti al Cinema Vignola nel febbraio 2015 e aver partecipato, nel luglio dello stesso anno, al Libro Possibile con i “Modelli di sviluppo di impresa possibile”, il vicepresidente della Camera dei Deputati sarà in piazza San Benedetto domenica 21 maggio, nel pomeriggio a partire dalle ore 18:00.
Nel comizio con la nostra candidata sindaco Maria La Ghezza, Luigi Di Maio parlerà di lavori pubblici, sostegno alle imprese e bilancio partecipato.
Dopo il bagno di folla di Alessandro Di Battista, si annuncia un altro pomeriggio a 5 Stelle a Polignano.

Guarda il video spot

https://www.youtube.com/watch?v=bgazr3YRc9U


Guarda il video dell'evento

https://www.youtube.com/watch?v=YbDR6MIW1Uo


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

16 maggio 2017


Ecco il programma per Polignano 2017-2022



Trasparenza, competenza e onestà. Questi i principi cardine su cui si fonda il programma di governo per la Polignano 2017-2022. Come le 5 stelle nazionali, anche il programma polignanese consta in 5 macro-argomenti:

  • casala nostra città, il luogo protetto per ognuno di noi;
  • comunitàla coesione sociale, il segreto per il benessere di tutti;
  • impresela cooperazione e l’innovazione ci fanno crescere;
  • territorioil rispetto per il nostro ‘meraviglioso’ paese;
  • ospitalitàla nostra identità, da condividere con chi vuole conoscerla.

Rivisitazione della macchina comunale e del suo funzionamento, sicurezza cittadina, sostegno alle attività imprenditoriale a partire da quelle agricole e turistiche, attenzione al sociale affinché nessuno rimanga indietro nonché mobilità sostenibile, sana convivenza tra residenti e visitatori, nuova gestione dei rifiuti con premialità per i cittadini, una strategia di lungo periodo per portare nel mondo il brand ‘Polignano’ e tantissimo altro che tutti gli elettori potranno scoprire sul sito www.marialaghezzasindaco.it o seguendo la pagina Facebook della candidata sindaco Maria La Ghezza.
Al contrario dei partiti noi non abbiamo grandi lobby o ingenti finanziamenti alle spalle, né cambiali elettorali da saldare e favori da ricambiare. L’unico nostro obiettivo è il benessere e lo sviluppo dell’intera nostra comunità. Per questo, rifiutando peraltro i finanziamenti pubblici, ci autotassiamo e chiediamo un piccolo contribuito a tutti i cittadini. Ed è proprio quello che è accaduto lunedì sera, presso il ristorante A Mere – Cozze Nere, dove oltre 150 persone hanno partecipato alla “Cena a 5 Stelle” con camerieri i portavoce Giuseppe L’Abbate, Emanuele Scagliusi, Antonella Laricchia, Gianluca Bozzetti, Maria La Ghezza e tutti i candidati consiglieri 5 Stelle. Una cena di autofinanziamento che ha permesso di raccogliere, attraverso mini-donazioni, ben 1.980 euro per la campagna elettorale polignanese.
Noi rendiconteremo le nostre spese, invitiamo i partiti che investono decine di migliaia di euro per le proprie campagne a fare altrettanto. Anche perché i cittadini devono sapere quanto ognuno spende perché potrebbe anche capitare che si voglia un ritorno di questo ‘investimento’. A loro, ora, raccogliere il nostro invito.

http://www.marialaghezzasindaco.it/wp-content/uploads/2017/05/Programma-2017-2022.pdf


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

14 maggio 2017


Presentazione lista e programma per la Polignano 2017-2022. Poi cena di autofinanziamento



Lunedì 15 maggio a partire dalle ore 17:00, in via Dante, 72 si terrà la conferenza stampa in cui la nostra candidata sindaco Maria La Ghezza e i 16 candidati consiglieri illustreranno il programma elettorale con cui ci proponiamo al governo cittadino per il quinquennio 2017-2022.

Veniamo da un’Amministrazione che non ha rispettato forse neppure il 20% delle promesse fatte nel suo programma nel 2012 e, al contempo, vediamo i soliti roboanti annunci dei 100 giorni che saranno come sempre disattesi. Noi abbiamo preferito puntare sulla concretezza e su proposte realizzabili: tutto ciò che è presente nel nostro programma, infatti, può e sarà attuato nei prossimi 5 anni di governo cittadino. E lo faremo avendo le mani libere di chi non ha grandi lobby o portatori di interesse alle spalle, se non quelli di tutti i cittadini. Proprio per questo, ai grandi finanziatori preferiamo i piccoli contributi dei polignanesi. La presentazione della lista e del programma, infatti, proseguirà al Ristorante Cozze Nere dove abbiamo organizzato una cena di autofinanziamento.




La nostra candidata sindaco Maria La Ghezza ed i candidati consiglieri serviranno ai tavoli assieme ai nostri portavoce nazionali Giuseppe L’Abbate ed Emanuele Scagliusi ed ai portavoce regionali Antonella Laricchia e Gianluca Bozzetti. Sarà possibile prenotare il proprio posto alla cena, al prezzo simbolico di 15 euro, contattando su facebook il Movimento 5 Stelle Polignano.


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

Il Centro Infermieristico Comunale si può fare




Non credete a chi vi viene a dire che mettendo una firma su un modulo la chiusura del Punto di Primo Intervento non avverrà a fine anno. Questa decisione ci viene imposta dal Governo nazionale e regionale PD e, dinanzi ad una sempre silente e mai operativa Amministrazione Vitto, noi preferiamo puntare sulle soluzioni concrete. Una proposta fattibile, già realtà in altri comuni italiani che integrerà i servizi sanitari previsti sul nostro territorio, garantendo: terapia infusionale, intramuscolare, medicazioni di vario tipo, mettere e togliere punti di sutura e cateteri vescicali, aerosolterapia, monitoraggio pressorio, bendaggi e tanto altro.
L’idea che l’ospedale sia l’unico luogo dove curarsi va superata sia perché non più sostenibile economicamente sia perché non si presta per numerosi terapie che possono essere effettuate diversamente. Per un paese civile come il nostro, è necessario avere un punto di riferimento per una assistenza rivolta a cittadini e turisti, che possa agevolare sia i medici di famiglia sia la Asl. L’introduzione della figura dell’infermiere di famiglia fungerà da collegamento tra le famiglie e i medici di base, migliorando la qualità dell’offerta sanitaria e permettendo risparmi al Servizio Sanitario Nazionale. Presente al convegno la dottoressa Maria Rosa Genio che ha raccontato l’esperienza del centro “L’infermiere di Famiglia” di Varese di cui è direttrice. Altri centri infermieristici comunali sono presenti nei comuni di San Giorgio Piacentino (PC), Villa d’Almè (BG) e Toirano (SV) e con il M5S potrà presto divenire realtà anche a Polignano.

Guarda il video

https://www.youtube.com/watch?v=7B62C0E0bYU&feature=youtu.be




BLU - 13.05.2017



Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."

Read More

13 maggio 2017


Dove sono i livelli minimi di assistenza all'ospedale San Giacomo?



Sono bastati i primi fine settimana a dare un’idea di quello che potrebbe essere lo scenario della prossima estate per l’Ospedale San Giacomo di Monopoli: pronto soccorso preso d’assalto e file infinite. Una situazione che i nostri consiglieri Mario Conca e Antonella Laricchia hanno portato all’attenzione della Giunta regionale di Michele Emiliano per chiedere di trovare una soluzione alle “condizioni estremamente critiche” in cui versa il nosocomio monopolitano a causa della sovra-gestione a cui è costretto da politiche poco lungimiranti.
La struttura non è in grado allo stato attuale di garantire i livelli minimi di assistenza, mettendo a rischio la sicurezza di lavoratori e pazienti. Una condizione imputabile alla carenza di personale  e destinata ad aggravarsi con la riconversione in Presidio Territoriale d’Assistenza (PTA) dell’Umberto I di Fasano e l’arrivo della stagione estiva, quando la popolazione in queste zone aumenterà notevolmente. Peraltro, è stato firmato un accordo tra le due Asl (Bari e Brindisi) che prevede il trasporto dei pazienti di Fasano a Monopoli, includendo di fatto un altro bacino di utenza molto vasto con ulteriore aggravio della situazione esistente.

BLU - 06.05.2017


Vogliamo sapere se siano state studiate soluzioni concrete per garantire l’effettiva tutela della salute dei cittadini, che di certo non possono aspettare i tempi di realizzazione del nuovo ospedale di Monopoli-Fasano. Vogliamo sapere inoltre se il personale in esubero, a seguito della chiusura dell’Ospedale di Conversano, sia stato trasferito in altre strutture o possa essere destinato ad implementare la dotazione organica del San Giacomo.
La nostra proposta, intanto, del Centro Infermieristico Comunale mira proprio a realizzare per Polignano un punto di riferimento che vada ad integrare il servizio sanitario nazionale e che porterà il vantaggio di snellire gli accessi con codice bianco al pronto soccorso di Monopoli, gestendo ciò che è possibile sul nostro territorio.


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

12 maggio 2017


Rubrica "Degrado Urbano": Il palo orfano di San Cosimo



Nonostante il boom di visitatori che assaltano il nostro paesino turistico, continuano a proliferare i pali rimasti orfani dei cestini. Ad aggiungersi alla carrellata di bidoncini pubblici assenti ecco quello nei pressi del market accanto alla Chiesa dei SS Cosma e Damiano. Le foto postate sui social da tantissimi cittadini polignanesi non hanno indotto l’Amministrazione a mettere riparo ai numerosi pali rimasti tuttora orfani dei bidoncini e che permetterebbero di diminuire le cartacce in giro per il paese, rendendoci tutti più civili e preservando il nostro ambiente e il nostro mare dove, puntualmente, questi rifiuti vanno a finire.

Nel portare all’attenzione della Giunta di centrosinistra questa segnalazione, augurandoci che alle tante parole spese nell’affermare di favorire lo sviluppo turistico di Polignano seguano finalmente dei fatti, non possiamo che rinnovare l’invito all’approvazione dell’utilizzo dell’applicazione “decoro urbano”, come da nostra richiesta datata 12.10.2012 (sono trascorsi quattro anni!). Si tratta di un’applicazione gratuita che permette a chiunque di segnalare ciò che non va nella nostra Polignano e della (eventuale) successiva presa in carico da parte degli organi competenti.

Ricordiamo, infine, il programma con cui la coalizione di centrosinistra si è presentata ai polignanesi. “Pronto intervento cittadino – Implementazione di servizi di geolocalizzazione di guasti, bidoni pieni, vandalizzazioni, dissesto stradale, problemi di viabilità per un ‘pronto intervento’ e per il continuo miglioramento della città”. Belle parole rimaste, sinora, lettera morta. Attendiamo fiduciosi, con la speranza di avere, in futuro, una Polignano migliore e più efficiente.


Leggi anche:
- Decoro Urbano: attiviamo Polignano?
- Per chi ama davvero Polignano ecco il servizio gratuito "Decoro Urbano"
...attendiamo ancora risposta alla nostra richiesta, protocollata nell'ottobre 2012, di adozione della piattaforma decorourbano.org

Il nostro profilo DU: http://www.decorourbano.org/vedi-profilo/?idu=14101

"Se non vedi le cose negative del mondo che ti circonda vivi in un paradiso di idioti" (Jaggi Vasudev).

Inviateci le vostre segnalazioni:
- facebook: Polignano R-Evolution
- email: polignanorevolution@gmail.com

Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

11 maggio 2017


Cosa accade nei comuni a 5 Stelle?


Dopo aver affrontato l’emergenza abitativa e la problematica del mancato recepimento di fondi e finanziamenti da parte del nostro Comune con la nostra consigliera regionale Antonella Laricchia ed aver illustrato il Centro Infermieristico Comunale, sabato 13 maggio incontriamo i Sindaci a 5 Stelle. Da Sarego (VI) nel 2012 a Vimercate (MI) nel 2016: sono 5 milioni gli italiani che, in 37 comuni sul territorio nazionale, hanno scelto di essere rappresentati da cittadini attivi mandando finalmente a casa i politici di professione o di lungo corso e chiedendo sempre la fiducia su un programma condiviso con la cittadinanza. Questo è il metodo cinque stelle e invitiamo tutti i polignanesi a venirlo a conoscere dalla viva voce degli amministratori pentastellati.


video


A raccontare le esperienze e il loro operato al governo cittadino i due Sindaci pugliesi M5S Vito Parisi di Ginosa (Taranto) e Raimondo Innamorato di Noicattaro (Bari). Presente, inoltre, l’Amministrazione di Mira (Venezia), uno dei primissimi comuni 5 Stelle, sia con il suo Primo Cittadino Alvise Maniero (in collegamento skype) sia con l’assessore all’ambiente Maria Grazia Sanginiti. Infine, a far le veci del Sindaco Chiara Appendino, ci sarà il Presidente del Consiglio Comunale di Torino, Fabio Versaci.
Con la loro testimonianza diretta i polignanesi potranno conoscere l’esperienza di quelle realtà che hanno già sposato il cambiamento. Quello vero. Quello che fa dell’onestà, della trasparenza, della competenza, della partecipazione e della condivisione le sue caratteristiche principali.
Appuntamento, dunque, presso la Sala conferenze del Comando dei Vigili Urbani di Polignano, in via Martiri di Dogali, sabato 13 maggio a partire dalle ore 18:30.


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

10 maggio 2017


Intervista rilasciata a "La Voce del Paese" il 12.04.2017



1) La vostra lista di candidati è completa? Può condividere alcuni nomi?
Per noi le idee vengono prima dei candidati. Non a caso il Movimento 5 Stelle sceglie di avere una sola lista perché basta a rappresentare gli interessi dei cittadini. Tante liste servono solo ad intercettare voti e ad esprimere interessi particolari, con il risultato che vengono elette sempre le stesse persone. Una sola lista composta da migliaia di cittadini è l'alternativa a migliaia di liste composte da portatori di voti senza voce in capitolo. Qualcuno dei candidati è salito sul palco con me in occasione del comizio di Di Battista, comunque avrete occasione presto di conoscere la lista di tutti i 16 candidati, con nome, cognome e curriculum di ciascuno.

2) Presenterà la lista di assessori prima del voto?
Prima di tutto, stiamo presentando le idee e i programmi. Le persone che dovranno portare a compimento tali idee e le tempistiche con le quali presentarli verranno decise assieme a tutti gli Attivisti del Movimento 5 Stelle Polignano.

3) Come saranno scelti gli assessori e come unirà le deleghe?
Gli assessori saranno scelti, come è nostro modo di fare, mediante la valutazione del curriculum e delle singole competenze. Le deleghe, di conseguenza, saranno attribuite solo a persone competenti. Non ci interessa, come non credo interessi ai cittadini di Polignano, la becera spartizione del potere senza merito in base ai voti a cui ci hanno abituato i partiti.

4) Domenico Pellegrini ha speso parole lusinghiere per lei ed il suo gruppo. Avete molto in comune? Le piace quella coalizione?
Domenico Pellegrini è un professionista ed è giovane, purtuttavia non condivido le sue idee politiche. Non dimentichiamo che fino al settembre del 2016 è stato un esponente del Partito Democratico, addirittura come responsabile provinciale, uno dell’apparato insomma, e nella sua squadra, poi, sono moltissimi i vecchi professionisti della politica. Per cui, non comprendiamo cosa ci possa essere di innovativo nelle sue idee. Ancora oggi, suo padre riveste la carica di Presidente del Consiglio comunale ed è stato uno degli uomini di punta della maggioranza di Vitto: i lettori converranno sul fatto che non è certo la denominazione dello schieramento o il volto più giovane del candidato a fare la differenza.

5) Cosa invece vi divide e fa la differenza?
Tutto. Io non sono mai stata iscritta ad un partito. I candidati consiglieri anche. Abbiamo una sola lista. Il nostro programma è condiviso e partecipato. Noi siamo l’alternativa a questo sistema di spartizione del potere, altri vogliono solo sostituirsi al potere attuale e lo dimostrano le facce in prima linea che sono sempre le stesse nei secoli.

6) Se diventasse Sindaco, entro 5 anni quali cambiamenti importanti promette di portare a termine?
Le promesse sono tipiche dei vecchi politici. Sicuramente in cinque anni mi propongo di rendere trasparente l'amministrazione, coinvolgendo e rendendo partecipi i cittadini delle scelte cittadine, ridando alla nostra Polignano un'idea di Paese proiettata verso il futuro attraverso una programmazione a medio e lungo termine, scardinando il vecchio sistema del favore all'amico e della distruzione del nemico. Se poi allude a cambiamenti visibili e tangibili, questi dipenderanno dalla situazione che ci lascerà l'attuale amministrazione. Ma quello che si noterà immediatamente sarà in assoluto il cambiamento del metodo!

7) A chi dice che lei non ha esperienza cosa risponde?

Mi sono avvicinata al M5S nel 2012 perché mi ha dato la speranza nel futuro. In 5 anni siamo stati la più grande forza di opposizione extraconsiliare (se non l’unica), con ottimi risultati tangibili e che hanno anche indicato la via a questa Amministrazione chiusa in se stessa e nei suoi silenzi. Basta leggere il nostro blog www.polignano5stelle.it. Non voglio diventare un politico di professione, perché nel momento in cui la politica diventa professione, smette di fare gli interessi dei cittadini, come abbiamo visto. E comunque amo la mia professione di avvocato. Sarò per sempre attivista, poiché credo che sia giunto il momento di smettere di delegare specie a certe persone, considerati i risultati. E poi se per “esperienza” si allude a quella a cui ci hanno abituato i politici che siedono lì da oltre vent'anni, beh, mi scusi Direttore, ma preferisco essere “inesperta” secondo la Sua concezione.

8) Che ne pensa del caso Cassimatis a Genova? Ora ve la prenderete col tribunale? Lei aveva diritto a candidarsi..
Dovrei leggere gli atti del processo per esprimere la mia opinione a riguardo. Mi piace esprimermi con cognizione di causa.

9) Prossime iniziative..
Abbiamo in programma nuovi eventi per condividere e partecipare con i concittadini il nostro programma.
Ci segua Direttore e vedrà che non se ne pentirà!


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

8 maggio 2017


Commento questione Punto di Primo Intervento (PPI) di Polignano



"Ad oggi quello di Polignano non è un pronto soccorso, come taluni ritengono in maniera erronea, ma un Punto di Primo Intervento (PPI). Il piano di riordino regionale afferma che diventerà, entro maggio, una postazione medicalizzata del 118 aperta 24 ore su 24.
Purtroppo, il governatore Michele Emiliano e chi lo ha preceduto hanno pensato di fare un riordino ospedaliero senza partire dai servizi territoriali e, soprattutto, senza considerare le esigenze dei paesi turistici come il nostro che vedono aumentare a dismisura la popolazione nel periodo estivo, per cui si finirà per intasare ancora di più il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Monopoli.
Della petizione cittadina pubblicizzata negli ultimi giorni non si conoscono né il contenuto né il destinatario. Di certo vi è che la competenza in materia di assistenza sanitaria e ospedaliera è delegata alla Regione e non al Comune, per cui dubitiamo che la raccolta firme possa essere efficace.
Noi stiamo lavorando ad un'alternativa seria e concreta per la nostra Polignano che proporremo ai concittadini nei primi giorni di maggio. Alle raccolte di firme a scopo elettorale, di dubbia efficacia, preferiamo proposte e soluzioni concrete ai problemi della cittadinanza".

Maria La Ghezza



Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

7 maggio 2017


Acquedotto: Polignano costretta a comprare le quote di Aqp Spa?



Dalle ultime indiscrezioni in Regione, i Comuni pugliesi dovrebbero trovare 750 milioni di euro per rilevare le quote di Aqp entro fine 2018, quando scadrà la proroga concessa dal Governo alla privatizzazione dell’Acquedotto Pugliese SpA.
E, dopo il 2020, dovranno trovare ben 4 miliardi di euro per sostenere gli investimenti della rete idrica regionale. Uno scenario davvero preoccupante che ci ha costretti a richiedere un tavolo tecnico per discutere le modalità di ripubblicizzazione di Aqp, come deciso dagli italiani con il referendum del 12-13 giugno 2011.
L’argomento sarà al centro dell’incontro che si terrà domenica 30 aprile, dalle ore 18 presso la Sala Conferenze dei Vigili Urbani a Polignano, con la consigliera regionale Antonella Laricchia e la nostra candidata Sindaco Maria La Ghezza, candidata sindaco 5 Stelle. 


FAX - 29.04.2017

Circa 6 anni fa abbiamo proposto una modifica e integrazione dello Statuto comunale per il riconoscimento del servizio idrico come servizio pubblico privo di rilevanza economia con l’obiettivo di perpetrare politiche per la quantità pro-capite giornaliera minima gratuita, con il pagamento dei surplus a costi crescenti in relazione alla crescita dei consumi, per l’obbligo del doppio circuito (acqua potabile per gli usi alimentari, non potabile per gli altri usi, piovana per gli sciacquoni) nelle nuove abitazioni, promozione dell’acqua potabile comunale. Ad oggi, i partiti hanno tradito il mandato referendario dei cittadini e dimenticano l’importanza che ricopre la risorsa acqua per la vita di tutti noi. Una sua sana e corretta gestione, avvantaggerebbe anche l’economia: lo vediamo con l’irrigazione dei campi la cui risoluzione delle problematiche per i nostri agricoltori sono ben lontane.
I partiti politici, invece, pensano che l’unica soluzione sia quella o di privatizzare o di far pagare il conto ai comuni, ovvero ai cittadini che si ritroverebbero le casse comunali svuotate e perderebbero ulteriori fondamentali servizi.


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

6 maggio 2017


300mila euro di risparmi annui per Polignano con il compostaggio di comunità


Il Ministero dell’Ambiente ha iniziato ad illustrare, in collaborazione con l’Enea, il decreto ministeriale n. 266/2016 sulle procedure autorizzative semplificate e i criteri operativi per il “compostaggio di comunità”. Il decreto è strutturato in quattro tematiche principali: l’autorizzazione all’esercizio e le condizioni di installazione dell’attrezzatura; la gestione dell’attività di compostaggio di comunità; l’utilizzo e le caratteristiche del compost; la trasmissione dei dati.
Introduce una modalità innovativa per il trattamento della frazione organica, che rappresenta il 35% della raccolta differenziata: l’attività di compostaggio è svolta collettivamente e autonomamente dalle utenze conferenti senza la necessità dell’intervento dell’azienda comunale di gestione dei rifiuti.

BLU - 28.04.2017

Con l’applicazione della nuova normativa sul trattamento dei rifiuti organici si potrebbero sortire benefici su più livelli: dall’ambiente alle tasche di ogni cittadino, con la potenziale riduzione della tassa da pagare al Comune. Polignano paga ben 110 euro a tonnellata più IVA per lo smaltimento dei rifiuti organici presso l’impianto della Tersan Puglia SpA, l’unico presente in provincia e per giunta privato. Solo per il mese di novembre, uno dei periodi più calmi per il nostro paese a vocazione turistica, abbiamo speso circa 30mila euro per quella che potrebbe essere una risorsa riutilizzabile sul nostro territorio. Per il 2017, sono stati già prenotati sul bilancio ben 290.400 euro. Ad agosto scorso, quando veniva minacciata la chiusura del megaimpianto Tersan di Modugno, avevamo suggerito all’Amministrazione Vitto di prendere esempio dal comune virtuoso di Melpignano, dove è stato realizzato un sistema completamente ecologico che accompagna la naturale trasformazione dello scarto umido in fertilizzante.


LA VOCE DEL PAESE - 28.04.2017

A novembre, poi, abbiamo suggerito di catturare i finanziamenti europei previsti per questo tipo di strutture: altri 300mila euro andati in fumo e che continuano a pesare sulle bollette dei polignanesi, quest’anno costretti a pagare persino in anticipo la tassa sui rifiuti. Ciò che è una risorsa, con i partiti politici diviene incredibilmente un ulteriore costo che, come sempre, tocca ai cittadini pagare.


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

5 maggio 2017


Degrado Urbano: Il parco abbandonato



Marciapiedi divelti, erbacce che crescono liberamente in ogni pertugio, mattonelle sfondate dalle radici, rigonfiamenti della strada che rendono pericoloso camminare. Questo lo scenario attorno al Parco Giochi Pinocchio nel centro della nostra Polignano. Non va meglio dentro dove gli incivili insozzano i giardini con cartacce, bicchieri di plastica e rifiuti vari.

LA VOCE DEL PAESE - 28.04.2017

Qualche anno fa, la riqualificazione del parco era al centro della attenzione di maggioranza ed opposizione: oggi sembra non interessare più a nessuno”, denuncia un cittadino che ci ha inviato queste foto.

Nel portare all’attenzione della Giunta di centrosinistra questa segnalazione, augurandoci che alle tante parole spese nell’affermare di favorire lo sviluppo turistico di Polignano seguano finalmente dei fatti, non possiamo che rinnovare l’invito all’approvazione dell’utilizzo dell’applicazione “decoro urbano”, come da nostra richiesta datata 12.10.2012 (sono trascorsi quattro anni!). Si tratta di un’applicazione gratuita che permette a chiunque di segnalare ciò che non va nella nostra Polignano e della (eventuale) successiva presa in carico da parte degli organi competenti.

Ricordiamo, infine, il programma con cui la coalizione di centrosinistra si è presentata ai polignanesi. “Pronto intervento cittadino – Implementazione di servizi di geolocalizzazione di guasti, bidoni pieni, vandalizzazioni, dissesto stradale, problemi di viabilità per un ‘pronto intervento’ e per il continuo miglioramento della città”. Belle parole rimaste, sinora, lettera morta. Attendiamo fiduciosi, con la speranza di avere, in futuro, una Polignano migliore e più efficiente.


Leggi anche:
- Decoro Urbano: attiviamo Polignano?
- Per chi ama davvero Polignano ecco il servizio gratuito "Decoro Urbano"
...attendiamo ancora risposta alla nostra richiesta, protocollata nell'ottobre 2012, di adozione della piattaforma decorourbano.org


Il nostro profilo DU: http://www.decorourbano.org/vedi-profilo/?idu=14101


"Se non vedi le cose negative del mondo che ti circonda vivi in un paradiso di idioti" (Jaggi Vasudev).

Inviateci le vostre segnalazioni:
- facebook: Polignano R-Evolution
- email: polignanorevolution@gmail.com


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

4 maggio 2017


È questa la 'Nuova Polignano'?


Il M5S col limite di due mandati vuole evitare che si inneschino quei meccanismi di perseguimento di interessi personali o di favoritismi, cui la solita vecchia politica ci ha abituati. Chi ci conosce sa bene che non abbiamo pregiudizi, né presunzioni, semplicemente ci piace dire le cose come sono e quello che è evidenziato nella foto è la verità. Preferiamo parlare di idee vecchie e nuove, piuttosto che di persone vecchie e giovani. Le idee di questo gruppo, che un tempo sembravano contrapposte mentre adesso si scoprono convergenti, le conosciamo già, per cui non capiamo cosa ci sia di nuovo in questa proposta politica. Se l'esperienza di chi ci ha preceduti ha portato alla situazione attuale, densa di problematiche, preferisco la nostra inesperienza, non fosse altro perché ad essere innovativo è il nostro metodo, basato sulla trasparenza, sulla condivisione e sulla programmazione. Un metodo che si fonda sul merito e la competenza per trovare soluzioni e non sul curriculum di poltrone ottenute. Per questo ci presentiamo con una lista sola. Le promesse e le incette di voti le lasciamo agli altri. Auguriamo a tutti un buon lavoro, nell’obiettivo comune di una Polignano migliore in futuro.


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

3 maggio 2017


Partecipazione, questa sconosiuta



Il MoVimento 5 Stelle è l'unica forza a promuovere seriamente la partecipazione dei cittadini alla vita politica. Una riflessione viene spontanea: dal 2009 ad oggi, gli elettori alle primarie del Partito Democratico nel nostro paese sono crollati di quasi il 50%. Chissà se, per una volta, giungerà una risposta sensata che dia una spiegazione a questo tracollo. Noi riteniamo che la discesa sia il risultato di partiti e coalizioni che si “aprono” ai cittadini pochi giorni prima delle votazioni per richiudersi in se stessi o scomparire subito dopo. In effetti, la condivisione e la partecipazione per i partiti politici tradizionali rimangono solamente parole vuote da campagna elettorale. E si vede. Quante volte i polignanesi sono stati interpellati dall’Amministrazione comunale sino ad oggi per un confronto? Mai! Eppure gli uomini di partito, che si atteggiano per mantenere i loro giochi di forza interni, tornano puntualmente a fare promesse in piena campagna elettorale. Risultati per i cittadini? Zero. Per tutti i polignanesi che vogliono essere protagonisti e artefici del futuro del nostro paese, l’alternativa c’è!

P.S. Vi aspettiamo sabato pomeriggio alle 18 per illustrarvi la nostra risposta concreta ai tagli alla sanità cittadini: il Centro Infermieristico Comunale. Non mancate! Maggiori informazioni qui: https://goo.gl/2Ha0Td


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More

Presentiamo il Centro Infermieristico Comunale


A causa del riordino ospedaliero imposto dal Governo nazionale guidato dal Partito Democratico e attuato da quello regionale di Michele Emiliano (sempre PD), il Punto di Primo Intervento di Polignano sarà a breve chiuso. La data prevista è stata posticipata dal 30 giugno al 31 dicembre prossimo. A rimanere dovrebbe essere solamente una postazione medicalizzata del 118. Sebbene una riorganizzazione del servizio sanitario sul territorio regionale sia oramai una necessità ed anche il PPI non fosse un servizio eccellente ed esaustivo, la strategia messa in atto da Fitto-Vendola-Emiliano non è tesa a soddisfare le esigenze dei pugliesi. Ma mentre i partiti continuano con i tagli e il disinteresse verso i più deboli, noi abbiamo già pronta l’alternativa concreta per garantire a tutti i polignanesi nonché ai numerosi turisti che accogliamo nel nostro paese i servizi di integrazione assistenziale di carattere socio-sanitario.

 
BLU - 06.05.2017


La nostra proposta la illustreremo sabato 6 maggio, a partire dalle ore 18:00, presso la Sala Conferenze dei Vigili Urbani a Polignano: si tratta del Centro Infermieristico Comunale, una soluzione già realtà in molti comuni italiani. A delineare la nostra candidata Sindaco Maria La Ghezza con i candidati consiglieri Michele Grieco (Medico di Famiglia), Rosa Pedote (Coordinatore infermieristico) e Nicola Oliva (Infermiere): ospite d’eccezione la dottoressa Maria Rosa Genio, infermiera di famiglia di Varese che racconterà l’esperienza del centro di cui è responsabile.
Sono passati secoli da quando i nostri emigranti inviarono i fondi per aprire l’Ospedale di piazza Sant’Antonio. Oggi ci ritroviamo con l’imminente chiusura persino del Punto di Primo Intervento. La politica nazionale e regionale ha preferito tagliare i fondi al pubblico, avvantaggiando i privati, il tutto a spese dei cittadini a cui come al solito tocca pagare lo scotto di queste scelte scellerate. Ma è responsabilità di chi amministra avere a cuore la salute e il benessere dei propri concittadini. L’alternativa c’è, noi vi invitiamo a venirla a scoprire. Vi aspettiamo!


Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio, o almeno ci proviamo."
Read More